Luoghi leggendari #2

Rieccoci qui in un nuovissimo articolo, avevo già accennato ieri che riportavo un secondo episodio di questa categoria visto che un follower me lo aveva scritto in un commento quindi diciamo a me piace accontentare tutti! poi magari faremo anche un terzo, quarto episodio e così via ma non facciamo ancora previsioni a lungo termine!

La scorsa volta avevo accennato di alcuni posti immaginari descritti da libri oppure che esistono realmente e sono luoghi di miti e strane vicende, posti che vanno dall’America all’Africa e in Europa, ne ho trovati molti facendo delle ricerche e devo dire che sono molto affascinanti e particolari, quindi partiamo subito!

  • Grecia

Cattura 171.PNG

Questo luogo situato in Europa in particolare in Grecia a Helike, questa città che il suo nome deriva da alcuni simboli della mitologia greca riaffiorata solamente nell’ultimo periodo, venne distrutta nel 373 a.C. secondo alcuni libri dell’epoca si disse che affondò come Atlantide oppure che sprofondò in una laguna a causa di un terremoto per causa di un insulto al dio Poseidone. Questa polis greca secondo studi più recenti si attribuisce la catastrofe della sua scomparsa ad un terremoto che successivamente provocò un violento tsunami che distrusse e seppellì completamente la città con tutti i suoi abitanti, in pratica la città fu oscurata e non lasciò alcuna traccia della sua esistenza, veramente un enorme disastro!

  • Honduras

Cattura 163.PNG

Molte civiltà antiche ricche di leggende stanno comparendo nel tempo una di questa che si trova in Honduras è la Ciudad Blanca, si pensava che fosse una leggenda ma ultimamente stanno comparendo molte rovine di un antico insediamento. Molti ricercatori hanno provato a cercarla nel tempo infatti senza vi racconto tutto che la storia è molto lunga la potete trovare su Wikipedia se siete interessati, comunque vi dico il perché molti hanno provato a cercarla, la chiave è nella sua storia che secondo molti è la città è piena d’oro molto ricca secondo delle fonti antiche, chiamata però non in nome dell’oro ma dai suoi edifici e muri che erano praticamente costituiti di pietra bianca.

  • Sud America

Cattura 133.PNG

Diciamo in sud America ci sono un sacco di civiltà perdute nella storia e nel tempo luoghi ricchi di storia e leggende, una tra tante è la città dei Cesari oppure chiamata città incantata della Patagonia che secondo alcune storie venne fondata da naufraghi spagnoli oppure da discendenti degli Incas, la città mitica è nascosta tra le Ande e anche questa come quella sopra è molto ricca di oro, diamanti e argento, ma ad oggi resta solamente una leggenda in quanto nessuno può provare la sua reale esistenza! Ma è stata cercata molto nell’epoca coloniale poi negli anni e nel tempo le ricerche sono state abbandonate.

  • Oceano Atlantico

198.PNG

Ci sono anche molte isole citate nei miti oppure dai navigatori, tra tante una di queste sono le isole fortunate oppure chiamate anche isole dei beati che si dovrebbero trovare nell’oceano Atlantico esattamente nelle Canarie. Queste isole sono molto citate nella letteratura classica Greca ma anche in opere storiche il perché è semplice secondo i Fenici queste isole sono i cosiddetti Campi Elisi che secondo il mito sono isole dal clima mite, con vegetazione lussureggiante che forniscono cibo agli uomini senza che loro abbiamo bisogno di lavorare e che gli dei destinano gli eroi a vivere lì una vita felice, Chissà mai se un giorno dovremmo capitarci!

Con questo è tutto vi saluto, vi invito a ricambiare se vi è piaciuto l’articolo con un mi piace, altrimenti per qualsiasi opinione potete lasciare un commento ad un prossimo e nuovissimo articolo!

Annunci

Viaggi e luoghi da scoprire #6

Buon pomeriggio a tutti followers e anche nuovi lettori, scusate per il ritardo dell’articolo che di solito la mia fascia è attorno alle 15 ma ho avuto un problema tecnico che diciamo mi è dispiaciuto anche, ieri sera avevo scritto questo articolo e lo dovevo finire stamattina, sono sicuro al 100% di averlo salvato ma mi sono accorto prima di pranzo che non c’era una frase solo il titolo, ci sono rimasto male in quanto era venuto molto bene, lo riprovato a riscrivere ma diciamo quando lo rifaccio la seconda volta mi dimentico le idee della prima volta, spero vi piaccia ugualmente!

Allora incominciamo subito, vi scriverò di questo posto che diciamo che una volta c’era poi purtroppo è crollato però mi ci sono voluto recare ugualmente a visitarlo visto che mi piaceva parecchio avendolo visto sugli sfondi del computer e varie riviste, il posto è sempre quello che parlo in questa rubrica per chi non lo sapesse la meravigliosa isola di Malta, molti di voi hanno già compreso di cosa stia parlando.

cattura 209

Per chi ha indovinato è proprio la finestra azzurra chiamata e meglio conosciuta in inglese azure windows che si trova a Gozo. Arco naturale costituito soprattutto da roccia calcarea che è un materiale che si erode nel tempo, formata nel tempo dalla potenza del mare e dal crollo di alcune grotte sottomarine.

cattura 888

Questo luogo che attirava molti turisti e abitanti del luogo è collassato il giorno 8 marzo 2017 non è che ero lì quel giorno ma facendo varie ricerche mi sono informato sulla data precisa giusto per far comprendere meglio! la causa del crollo è stata una mareggiata molto violenta causata da una burrasca con venti molto forti che hanno causato onde alte tra cui proprio una di queste onde marine ha impattato sul pilastro facendo crollare l’arco, ora da come vediamo nell’immagine è rimasto solo un pezzo di colonna.

Cattura 133.PNG

In questa immagine possiamo vedere come era prima qui invece l’immagine lo ricavata da internet, però devo dire che facendo queste ricerche sulla finestra azzurra mi è comparsa una notizia interessante che non ne ero a conoscenza. Un architetto russo (Svetozar Andreev) insieme ad un suo collega vuole ricostruire l’arco completamente in  acciaio, la sua idea è nata da un sondaggio pubblico che aveva proposto e questo sondaggio ha riscosso moltissimo successo tra i turisti e i residenti del luogo. Quindi si è convinto di trasformare il sogno in realtà dando questo suo progetto alle autorità maltesi che poi valuteranno la sua fattibilità di questo piano denominato “The heart of Malta”, che alla fine dei conti prevede la realizzazione di un’architettura poligonale di acciaio specchiato che lo farà fondersi con il panorama, sempre delle stesse forme e dimensioni dell’originale.

Questo è il video del progetto che hanno realizzato e ci tenevo a condividerlo con voi perché è veramente interessante da guardare!

Con questo è tutto, se vi è piaciuto nonostante mi si sia eliminato ed non è che è venuto proprio così bene come la prima volta lasciate like, altrimenti per qualsiasi opinione lasciate un commento un saluto da Fabio.

Luoghi imperdibili #3

Buon giorno a tutti, oggi dalle mie parte ci siamo svegliati con la neve! non so voi dalle vostre parti, comunque oggi siamo al terzo episodio di luoghi imperdibili ricordo sempre che se vi siete persi gli altri due episodi di andarli a leggerli, la scorsa volta avevo accennato di luoghi veramente particolari e molto interessanti be devo dire che anche oggi non sarà da meno ne ho trovati alcuni veramente stupendi e curiosi! dopo questa breve introduzione possiamo incominciare subito!

  • Bolivia

Cattura 0003.PNG

Questo luogo che possiamo vedere dall’immagine può sembrare ghiacciato ma in realtà diciamo di no la sua storia è un po particolare! ci troviamo in Bolivia precisamente nel Salar de Uyuni, che è il più grande specchio del mondo. Ma come avviene questo effetto che porta a formare questo enorme specchio, la risposta è semplice, durante il periodo delle piogge pensate che scherzo ci propone la natura il più grande deserto di sale del mondo si converte in uno specchio, ipotizzando che l’acqua con il sale faccia sì che si formi questo effetto convertendolo in uno specchio. Il Salar è parecchio vecchiotto infatti nacque quando diversi laghi preistorici si unirono formando un solo grande mare chiuso.

  • Cina

Cattura 89.PNG

Le grotte sono un posto che può essere molto pericoloso se non lo si conosce bene ma può essere molto affascinante soprattutto dalle sfumature di mille colori che possiamo trovare e dalla sua enorme storia che si cela dietro nel tempi antichi. Qui in particolare come vediamo nell’immagine ci troviamo in Cina a Guilin in particolare nelle grotte di Reed Flute, questo sistema di grotte è bello grosso, sono circa 240 metri di lunghezza ed è una delle attrazioni più visitata in Cina e come detto sopra è bella vecchiotta a circa 1.200 anni. All’interno possiamo trovare stalagmiti, stalattiti e colonne che si sono create con l’erosione dell’acqua e molto altro ancora allora perché non farci una visitina!

  • Maldive

Cattura 96.PNG

Chi non vorrebbe recarsi una volta nella vita in questo paradiso incontaminato, che si cela nel mar delle stelle nell’isola di Vaadhoo. Possiamo trovare questo insolito spettacolo della natura che come sempre ci stupisce ogni volta, infatti durante il giorno ma più meglio visibile durante la notte la spiaggia si anima, si popola di vita, questi piccoli microbi marini chiamati Fitoplancton provocano questo luccichio che sembra di colore bianco e azzurro che dona alla spiaggia quel tocco magico!

  • Siberia

Cattura 49.PNG

Visto che oggi siamo in tema invernale con il freddo e la neve in alcuni posti perché non citare un ottimo posto immerso dal duro freddo! Stiamo parlando della Siberia dove qui le temperature scendo molto sotto lo zero, infatti nel lago Baikal che è un lago molto antico, grande e abbastanza profondo, in questo periodo invernale si congela ma ha con se una particolarità che l’acqua è molto chiara da far intravedere i suoi 40 metri di profondità sotto lo strato di gelo. Invece nel mese di Marzo che diciamo è un po più caldo ma non troppo il sole provoca delle crepe sulla superficie lasciando apparire dei frammenti di ghiaccio di color turchese che vediamo nell’immagine. Che dire posto molto affascinante da vedere per i temerari che amano il freddo!

Siamo giunti alle conclusioni se vi è piaciuto l’articolo vi invito a ricambiare con tanti like, altrimenti per qualsiasi opinione oppure altro potete lasciare un commento, un saluto da Fabio!

Viaggi e luoghi da scoprire #5

Buon giorno a tutti, rieccola qui anche la rubrica del martedì che siamo già al quinto episodio, questa è la rubrica diciamo più storica del sito visto che la porto dall’inizio, ricordo sempre che se vi siete persi gli altri quattro articoli li potete trovare sempre nella cartella “viaggi” che è tutto separato e in ordine.

Prima di cominciare piccolo accenno per i nuovi followers o chi legge per la prima volta l’articolo, in questa rubrica mi piace portarvi a conoscenza dei bellissimi luoghi che ho potuto visitare durante la mia vacanza/studio nell’isola di Malta. In questo episodio in particolare la scorsa volta avevo accennato di cosa avrei parlato, vi porterò alla scoperta del villaggio di pescatori di Marsaxlokk.

Cattura 97.PNG

Marsaxlokk oppure detto più comunemente Marsa Scirocco, è un piccolo villaggio di pescatori meta di molti turisti per il suo enorme mercato di pesce e non solo anche molti altri articoli come souvenir, ma oltre questo possiamo trovare tanti luoghi come il centro abitato dove soffermarsi a riposare gustando qualche piatto tipico come i ristoranti che sono sempre affollati.

Diciamo anche che è il porto più caratteristico e tipico, il suo nome significa “porto dello scirocco”, situato nella zona sud-est dell’isola di Malta, come accennato sopra non posso non continuare a parlarvi del mercato del pesce che è uno dei più ricchi dell’isola, dove possiamo trovare numerose specie di pesci dal pesce spada, il tonno, la lampuga e chissà  quante altre specie di pesci ci sono ancora! catturati in abbondanza nel periodo tra primavera e autunno, il pescato lo potete trovare sabato o domenica direttamente al porto altrimenti lo vendono a La Valletta.

Cattura 92.PNG

Cattura 83.PNG

Nella prima immagine posso farvi comprendere che non scherzano mica con il pesce! mentre nella seconda come riferivo sopra ci sono molte alte specialità, ma qui in questo villaggio di pescatori possiamo trovare anche la caratteristica imbarcazione Maltese il cosiddetto “Luzzo” che è molto carina nel complesso ammetto che ci ho comprato anche un souvenir a forma di portachiavi della barca, lo so che non ve ne importa niente! molto bella soprattutto con i colori belli vivaci e sgargianti ora la mostro nella foto seguente, l’imbarcazione nella foto non si vede ma presenta degli occhi dipinti di origine egiziana che secondo la tradizione proteggono la barca dalla sventura.

Cattura 67.PNG

Storia del villaggio di Marsaxlokk;

Nello scorso articolo vi avevo parlato della collinetta che avevo varcato e dietro c’erano le piscine di St. Peter Pool infatti a nord della baia di Marsa Scirocco si trova la collina di Tas-Silg in questo sito archeologico  si possono trovare dei resti di templi e inoltre nella zona circostante vennero trovati anche dei reperti dell’età del bronzo, per farvi capire che le fondazioni di questo posto sono veramente antiche. Il periodo però più importante del sito va comunque dalla fine del VI secolo a.C. fino al I secolo a.C. perché la collina venne impiegata come sito religioso con un tempio dedicato ad Era quindi luogo di molti pellegrinaggi, infatti vennero trovati numerosi reperti simboli di culto della dominazione Fenicia e Greca, successivamente il tempio venne adibito come monastero. Il paese una volta era molto abitato successivamente negli anni si è un po spopolato, ma non ha perso molto, lo fondarono i Fenici che giunsero nell’isola intorno al IX secolo a.C. e più in là venne attaccato e saccheggiato dai Turchi.

Siamo giunti alle conclusioni se vi è piaciuto l’articolo lasciate tanti like altrimenti se avete una vostra opinione potete lasciare un commento, un saluto da Fabio al prossimo articolo!

Luoghi leggendari

Buon sabato a tutti followers! oggi da come avete letto dal titolo scriverò di un’altra idea che mi era venuta in mente insieme ad architetture particolari che vi è piaciuto parecchio l’articolo a riguardo e quindi di sicuro riporterò un altro episodio, comunque ci ho pensato sopra ed ho deciso di chiamarla “luoghi leggendari” non vi svelo il perché ma leggendo l’articolo potete comprendere tutto!

Piccolo accenno come sempre prima di iniziare, questa idea mi è venuta in mente proprio perché mi piace sempre fare ricerche in merito a posti fantastici che magari non esistono, oppure oggetti sacri nascosti in giro per il mondo, questa cosa mi affascina sempre, allora mi son detto anche qui perché non portare un articolo e vedere se piace questa cosa anche ad altri, poi semmai porto altri episodi, quindi senza che mi divulgo troppo iniziamo subito!

  • Irlanda

Cattura 47.PNG

Ci troviamo nel cuore delle foreste irlandesi come vediamo nell’immagine, qui possiamo trovare il cosiddetto regno fatato il Knockma Hill, che secondo una leggenda sarebbe la porta d’accesso al regno fatato di Finvarra. Dietro a tutto ciò si nasconde una storia molto curiosa che secondo la leggenda un re rapì una giovane promessa in moglie ad un nobile per sposarla, il nobiluomo scavò una via nella collina per salvarla ma tutto il lavoro svolto era vanificato di notte dalle fate aiutanti del re, così l’uomo cosparse di sale la collina e Finvarra le restituì la donna. Piccola curiosità di questa storia è che sulla collina attualmente ad oggi è visibile un solco sulla collina,  quindi la leggenda sarà vera?

  • Egitto

Cattura 63.PNG

In Egitto si celano molti segreti dalle piramidi alle tombe dei faraoni egizi, questa città che ad oggi sembra introvabile un tempo si chiamava Thinis, che secondo una fonte in cui viene citata nel libro del regno dei morti forse era la capitale di Menfi oppure un centro religioso del culto di Osiride. Questa antica città egizia che molti dicono si trovi vicino Girga, ma gli archeologi non la trovano! e nessuno può ancora dire se è realmente esistita!

  • Inghilterra

Cattura 57.PNG

Spero che molti di voi hanno riconosciuto dall’immagine di cosa stiamo parlando, non potevo fare a meno di non citarlo! un posto che è fantastico mi ha sempre appassionato, se vi dicessi la spada nella roccia, i cavalieri della tavola rotonda, re Artù e tanto altro ancora cosa vi fanno pensare? ovviamente a Camelot! che molti ricercatori hanno sempre cercato di trovare la sua esistenza e la sua ubicazione ma fino ad oggi senza successo, che forse potrebbe trovarsi in uno di questi tre luoghi; Glastonbury, Winchester o Colchester.  Chissà mai se un giorno riaffiorasse alla luce!

  • Yucatan

Cattura 8.PNG

La civiltà dei Maya ci ha sempre affascinato anche per le sue teorie che per fortuna non si sono realizzate! ma questo luogo che hanno scoperto nello Yucatan chiamato Xibalba, che secondo molti è l’aldilà dei Maya. Ci sono molte vie d’accesso per arrivare a questa caverna che è un vero e proprio labirinto di templi di pietra e di piramidi che si estende su quattordici caverne di cui qualcuna è anche sott’acqua e gli archeologi hanno trovato molti corredi funerari e non solo anche resti di sacrifici umani per le divinità infere. Non mi ci avventurerei tanto in queste grotte!

Siamo giunti alle conclusioni, quindi riepilogando se vi è piaciuto l’articolo e magari volete che porti un secondo episodio visto che ho fatto delle ricerche ho trovato un mare di informazioni lasciate tanti like, altrimenti per un opinione potete lasciare un commento un salutone da Fabio al prossimo articolo!

Mete da non perdere per l’epifania

Salve a tutti siamo ritornati su un nuovissimo articolo e come avevo annunciato nei giorni precedenti che portavo qualcosa in merito all’ultima festa rimasta stiamo parlando proprio dell’Epifania (che tutte le feste porta via!) perché non cominciare scrivendo un po di ottime mete dove recarsi con tutta la famiglia, con gli amici ma anche da soli! allora possiamo incominciare subito con alcune mete in Italia che avendogli dato un occhiata devo dire che sono veramente fantastiche!

  • Marche

Cattura 75.PNG

Io che sono marchigiano al 100% non potevo evitare di scrivere qualcosa al riguardo! stiamo parlando di Urbania questo paesino della provincia di Pesaro che potete vedere nell’immagine si festeggia dal 4 gennaio fino al 6 gennaio. In paese possiamo trovare tante cose dai mercatini, fiere, mostre che allietano per tre giornate questa località, lo spettacolo inizia la mattina del 6 gennaio e accompagna i visitatori negli luoghi più affascinanti della città tra tradizione e folklore. Non vi è alcun dubbio che la befana tra tanti luoghi sia proprio residente a Urbania!

  • Roma

Cattura 65.PNG

Nella capitale a Roma in piazza Navona tra mercatini e befane l’epifania si fa sentire bene! Come da tradizione in tutti gli anni nelle principali vie si potrà assistere al teatro delle marionette o acquistare qualcosa all’interno dei celebri mercatini (come qualche scopa o una bella befana!), oppure ascoltare canti celebrativi gospel. Ma la curiosità più affascinante è che a Piazza Navona si possono trovare le calze lunghe fino ad 1 metro, ripiene di dolci prelibati e tanto altro di ghiotto, allora perché non recarsi a fare una capatina?!

  • Emilia Romagna

Cattura 87.PNG

Anche qui ci troviamo in un piccolo paesino dell’Emilia Romagna in Particolare a Fornovo di Taro in provincia di Parma, qui vi potete recare tutti se vi considerata un po befane oppure befani! infatti ogni anno si tiene il raduno nazionale delle befane e dei befani tutto organizzato dalla croce verde Fornovese. La befana armata di scopa e di un’allegra filastrocca oppure fiabe da recitare ai bimbi con vari doni di giocattoli e caramelle varie, mentre i più grandi potranno approfittarne per ammirare la bellissima Basilica di San Petronio, quella di Santo Stefano e le alte torri della città che sono assolutamente da non perdere!

  • Veneto

Cattura 31.PNG

Ci spostiamo in Veneto in particolare a Verona dove in piazza Bra che vediamo in immagine con la suggestiva arena, viene allestito un enorme fantoccio che rappresenta la befana che successivamente viene bruciata tra la notte del 5 e 6 gennaio! la befana però rappresenta l’anno vecchio appena passato questa tradizione non è nota solo a Verona ma anche in molti altri paesi del nord Italia, viene chiamato dalla popolazione locale “Brusa la Vecia”. Altra curiosità è che in Veneto si usa mangiare la Pinza che è una torta che veniva fatta cuocere sopra le sterpaglie roventi del luogo.

  • Treviso

Cattura 44.PNG

Come vi avevo accennato prima del Veneto anche qui a Treviso hanno la stessa tradizione chiamata però “Panevin” che sarebbe un grande falò di rami secchi e sterpaglie che in questo caso serviva a celebrare il solstizio d’inverno un antico rito pagano che coinvolgeva il fuoco e la terra. Negli anni la tradizione cristiana lo ha inglobato nella storia dei Re Magi come la luce che li aiutò a non perdere la retta via verso la capanna di Gesù. Il più celebre “Panevin” della provincia di Treviso è quello di Arcade, che si svolge il 5 gennaio, in questo caso non manca il cibo, infatti uno stand di carne alla griglia, da gustare con il vin brulé e la anche qui la pinza, assolutamente da non mancare!

Con questa carrellata di eventi siamo giunti alle conclusioni se vi è piaciuto l’articolo vi invito a lasciare mi piace, fatemi sapere dove avete organizzato per l’epifania se in questi posti oppure in altri luoghi per questo potete lasciare un commento, un saluto da Fabio!

 

Mete imperdibili per capodanno

Buon sabato a tutti! da come avevo detto nei scorsi giorni che avrei portato qualcosa inerente al capodanno visto che ormai ci stiamo avvicinando manca poco diciamo tre giorni, quindi andrei a scrivervi, farvi conoscere i migliori luoghi per trascorrere un ottimo capodanno! mentre nei prossimi due giorni domenica o lunedì porterò qualche curiosità legata sempre al capodanno quindi mi raccomando per non perdervi nessun articolo!

Dopo questa parentesi possiamo iniziare anche subito, ho selezionato per voi mie cari followers le quattro migliori mete che per primo piacciono personalmente a me e che poi penso piaceranno anche a voi!

  • Costa Rica

Cattura 16.PNG

Visto che fa sempre freddo e diciamo a me non piace come penso molti di voi che starete leggendo, ma quanto è bello il caldo!, perché non dirigersi per un ottimo capodanno in Costa Rica! un esperienza assolutamente da non perdere in questo paradiso incontaminato ricco che ci offre spiagge caraibiche, giungle, vulcani, parchi nazionali e tanto altro ancora situati tra l’entroterra fino ad arrivare alle coste. Una foresta pluviale da visitare assolutamente è il Sarapiqui, mentre i vulcani più conosciuti sono il Poas e il Barva, molto consigliata è l’attività di rafting ma anche la zip line tra gli alberi della giungla. Invece se siete persone meno addette all’avventura si possono visitare un sacco di città una in particolare San Jose che è la capitale con i suoi numerosi musei.

  • Taghazout-Marocco

Cattura 61.PNG

Molti di voi non amano trascorrere capodanno lontano da casa, allora perché non recarci in un paese stupendo non tanto lontano dall’Italia, stiamo parlando del Marocco. Qui troverete clima caldo tutto l’anno, una cultura affascinante e cucina tipica senza paragoni, stiamo parlando di una villaggio in particolare di Taghazout nota molto anche per il surf per gli amanti delle onde! questo è un villaggio di pescatori che si trova lungo la costa del Marocco, dove potrai divertirti come accennato prima sulle onde mentre se non sei esperto puoi imparare tutti i segreti del Surf una piccola curiosità infatti è che il villaggio di Taghazout è cresciuto molto negli ultimi anni circa un terzo dei surfisti tedeschi e scandinavi hanno imparato a surfare proprio su queste coste. Non c’e solo il surf in Marocco da visitare assolutamente la Paradise Valley conosciuta per le sue piscine scavate nella roccia e le sue cascate, ci offre anche molti luoghi dove soggiornare a un basso prezzo!

  • Hokkaido – Giappone

Cattura 990.PNG

Ormai questo Giappone lo citato in molti articoli anche troppi! però che devo fare se è ricco di cibi e mete molto affascinanti che mi riportano sempre a scrivere di lui, sarà un segno del destino! Hokkaido è la più settentrionale delle quattro isole principali dell’arcipelago giapponese e la meno sviluppata e conosciuta dai turisti, ma attira ogni anno amanti della natura e sport invernali nei mesi più freddi mentre nella stagione più calda troviamo molti escursionisti. Con gli inverni molto duri è il luogo perfetto per chi ama sciare e praticare snowboarder, il posto non fa assolutamente per me che odio il freddo e non amo sciare! ci sono molte località dove praticare scii tra cui Niseko, Rusutsu e Kiroro. Per le donne che invece amano le terme e immergersi in acque calde per curare il corpo ci sono delle terme di origine vulcanica in alcune località che ho citato prima, mentre se siete come me che non amate sciare si può visitare le metropoli di Tokyo.

  • Braga – Portogallo

Cattura 01.PNG

Altro posto assolutamente ottimo per trascorrere capodanno non tanto lontano dall’Italia che si trova in Europa, stiamo parlando di Braga che si trova in Portogallo. Questa città è molto ricca di giovani infatti è molto nota per la sua vivacità notturna, nella città si può trovare di tutto dall’università hai molti luoghi dove recarsi  per incontrare e scambiare quattro chiacchiere come bar, caffè, centri culturali dove si può fare di tutto! Ma da visitare è il centro storico per poi lasciarti trascinare dalla musica e festeggiamenti di San Silvestro mangiando un piatto tradizionale il Frigideiras una specie di torta salata e finendo con un ottimo vinho verde (che è un vino tipico portoghese).

Ora siamo giunti alle conclusioni, vi invito a lasciare tanti like se l’articolo ti è piaciuto, altrimenti se avete vostre opinioni su questi luoghi, avete prenotato in uno di questi luoghi oppure avete altre mete fatemelo sapere lasciando un commento! un saluto da Fabio!